industria 5.0
industria 5.0

La quinta rivoluzione industriale (industria 5.0) continua a incrementare l’automazione e l’ottimizzazione per mezzo di CPS (Cyber Physical Systems), evidenziando però il ruolo centrale delle risorse umane che devono restare al centro della produzione con le macchine e i sistemi di robotica come supporto, per far si che gli individui possano essere assegnati a mansioni più creative e meno legate a cicli produttivi ripetitivi.

Una nuova sfida per il sistema industriale?

La nuova sfida portata dall’industria 5.0 consiste nel creare un’integrazione tra nuove tecnologie di robotica e automatizzazione e gli esseri umani, in modo che le prime possano coadiuvare e non sostituire gli uomini, fornendo loro assistenza in un gran numero di operazioni.
A differenza dell’industria 4.0, basata sull’ottimizzazione della produzione tramite CPS, Robotica, IoT e IA, la quinta rivoluzione industriale mette al centro del suo percorso la cooperazione tra uomo e macchina per poter instaurare un ambiente di lavoro in grado di migliorare le prestazioni del sistema e tutelare il benessere, la salute e la sicurezza dei lavoratori facendo compiere alle macchine i compiti più ripetitivi.

Le caratteristiche dell’industria 5.0 nel ciclo produttivo

Oltre a mettere al centro l’individuo, l’industria 5.0 si caratterizza per la sua volontà di portare le industrie ad adattare i propri cicli produttivi, per poter dar vita a beni estremamente customizzabili secondo i desideri specifici dei consumatori (personalizzazione di massa), apportando alla concezione del prodotto il coinvolgimento attivo degli attori interessati dal prodotto nelle diverse fasi del processo produttivo (co-creazione).
L’interconnessione uomo-macchina, altro fulcro su cui si posa la quinta rivoluzione industriale, vede robot collaborativi e sistemi intelligenti ideati espressamente per collaborare con gli operatori umani, innalzando gli standard di sicurezza ed efficienza per uno spazio di lavoro sempre più ergonomico.

La sostenibilità e l’agilità della quinta rivoluzione industriale

Sul versante della sostenibilità, l’industria 5.0 punta alla creazione di processi produttivi nei quali gli sprechi siano notevolmente ridotti così come l’impatto ambientale, grazie all’utilizzo sempre più elevato di risorse rinnovabili e dell’economia circolare.
Altra grande spinta apportata dalla quinta rivoluzione industriale è data dalla sua capacità di sapersi adattare prontamente alle rapide evoluzioni del mercato, rendendo i cicli produttivi estremamente agili e versatili, caratteristica che unita all’IA, l’IoT e i big data rendono la produzione maggiormente funzionale e umano-centrico rispondendo ai desiderata della società attuale.

La collaborazione uomo-macchina

Nelle prime fasi dell’automazione industriale la tendenza era fondamentalmente quella di innalzare l’efficienza e abbassare i costi, rimpiazzando alcune operazioni svolte dalle risorse umane con macchinari e robot in grado di effettuare mansioni ripetitive più velocemente e con un grado più alto di precisione, metodo propenso a separare gli spazi di lavoro e a limitare di conseguenza le interazioni tra uomo e macchina.
Con il passaggio all’industria 5.0 ci troviamo di fronte piuttosto ad una nuova presa di coscienza sulla funzione della macchina, che viene vista come un collaboratore in grado di coadiuvare l’uomo estendendo le sue capacità produttive.

Come integrare l’industria 5.0 nel proprio ciclo produttivo

Per integrare l’industria 5.0 nel proprio ciclo produttivo la DCM Italia è in grado di fornirvi tutta la consulenza e l’assistenza necessaria.
Contattaci per scoprire come possiamo aiutarti.

Newsletter

Resta connesso

Sede

Via Piersanti Mattarella, 10
20093 Cologno Monzese (MI)

Fai una chiamata

+39 02 26 26 3604

Inviaci un Fax

+39 02 24 25 650

E-mail

dcmmilano@dcm-italia.it

Filiale

Via Mario Vellani Marchi, 80
41124 Modena

Fai una chiamata

+39 059 22 15 64

Inviaci un Fax

+39 059 22 16 87

D.C.M. Srl © 2020. All Rights Reserved.

CF / P.IVA 01784810150 – Cap. Soc. € 99.000,00 i.v. – R.E.A. Milano 0879944