Industria 5.0 Sostenibilità ambientale
Industria 5.0 Sostenibilità ambientale

L’industria 5.0 colloca la sostenibilità ambientale e l’efficienza energetica come fondamenti del ciclo produttivo con l’obiettivo di limitare l’impiego di energie e le emissioni di gas serra per moderare il più possibile l’impatto ambientale dei cicli industriali.

Lo sviluppo di processi circolari

Uno dei pilastri per promuovere la sostenibilità ambientale e l’efficienza energetica consiste nello sviluppo di processi circolari, vale a dire di procedure e cicli di vita che siano basati sul riutilizzo delle risorse naturali che trovano così una nuova destinazione.
Grazie a quest’operazione di riciclo, l’industria 5.0 è in grado di apportare una forte riduzione degli scarti e degli sprechi il cui risultato si traduce in una consistente diminuzione dell’impatto ambientale complessivo.
Grazie all’economia circolare le aziende stanno completamente rivedendo il ciclo di vita dei prodotti realizzati, spingendosi sempre più verso la direzione di prodotti durevoli, aggiustabili e riciclabili.

Il controllo dei consumi energetici


Il secondo elemento chiave indispensabile per aumentare la sostenibilità risulta essere l’attuazione di azioni di controllo e monitoraggio dei consumi energetici, al fine di realizzare prospettive dei consumi dei cicli produttivi e delle risorse energetiche occorrenti per la produzione di beni, con consequenziale riduzione dell’impatto ambientale delle industrie. 
L’utilizzo sempre più diffuso di sensori intelligenti e algoritmi dedicati consente oggi di controllare in tempo reale i consumi energetici, rendendo possibile velocemente l’individuazione di possibili sprechi o malfunzionamenti.
Sempre l’utilizzo di sensori e l’analisi predittiva consentono, inoltre, di rilevare quando una soluzione robotica o un macchinario hanno bisogno di attività manutentiva, anticipando un eventuale guasto o anomalia.
L’automazione e la robotica sono altri due fattori che permettono, alle soluzioni industriali, di essere pianificate per svolgere le proprie funzioni nella modalità più efficiente possibile dal punto di vista della riduzione dell’impatto ambientale.
La fabbrica intelligente può inoltre fare affidamento sul machine learning e sulla predittività come altro strumento di ottimizzazione e riduzione degli sprechi.
Possiamo quindi senz’altro affermare che la maggiore consapevolezza sui consumi che apporta il controllo offre la possibilità di poter ottenere una gestione più mirata delle risorse energetiche con il risultato finale di una maggiore ottimizzazione delle risorse.

La diminuzione di sprechi e scarti

Insieme allo sviluppo di processi circolari e alla diminuzione di sprechi e scarti altro pilastro imprescindibile della fabbrica intelligente e del futuro sostenibile al centro dell’impianto dell’industria 5.0 è quello dell’ottimizzazione dei cicli e dei processi produttivi.
La quinta rivoluzione industriale porta infatti con sé la concretizzazione di sistemi e metodi di riutilizzo e riciclo per limitare l’inquinamento ambientale e il dispendio di risorse per mezzo della riduzione dei consumi energetici e l’impiego di fonti rinnovabili, sinergia grazie alla quale viene migliorata la qualità dei prodotti riducendo al tempo stesso gli sprechi e gli scarti di produzione.

Soluzioni e sistemi per ottimizzare la sostenibilità ambientale e l’efficienza energetica

Per ottimizzare la sostenibilità ambientale e l’efficienza energetica del vostro ciclo produttivo la DCM Italia è in grado di fornirvi tutta la consulenza e l’assistenza necessaria.
Contattaci per scoprire come possiamo aiutarti.

Newsletter

Resta connesso

Sede

Via Piersanti Mattarella, 10
20093 Cologno Monzese (MI)

Fai una chiamata

+39 02 26 26 3604

Inviaci un Fax

+39 02 24 25 650

E-mail

dcmmilano@dcm-italia.it

Filiale

Via Mario Vellani Marchi, 80
41124 Modena

Fai una chiamata

+39 059 22 15 64

Inviaci un Fax

+39 059 22 16 87

D.C.M. Srl © 2020. All Rights Reserved.

CF / P.IVA 01784810150 – Cap. Soc. € 99.000,00 i.v. – R.E.A. Milano 0879944